< HOME < CURIOSITÀ

Ilvamaddalena 1903

La storia della Società Ilva vede gli albori nel lontano 1903, dapprima in campo ginnico e podistico per poi vedere il calcio prendere sempre più piede e attirare grandi consensi. Nei primi anni della fondazione seppe ben figurare sia in campo zonale che provinciale ma fu grazie a Salvatore Mura che si fece valere anche in campo nazionale. Furono anni difficili e la guerra non risparmiò gli atleti, vennero inviati al fronte e alcuni di loro, purtroppo, non fecero ritorno. La squadra, partecipò a traingolari e tornei ma, come racconta una testimonianza dell’epoca, essendo molto difficile trovare avversari da sfidare, gli atleti spesso “erano costretti a battersi contro i pali della porta”.

Conclusa la Prima Guerra Mondiale la società riprende le sue attività sportive a pieno regime, sfidando i cadetti del Cagliari fino al campionato di 2° divisione. L’epoca dei conflitti, ahinoi, non è però ancora conclusa e le attività agonistiche vengono sospese nuovamente per l’inizio della Seconda Guerra Mondiale.

Conclusa la guerra fa ritorno il grande entusiasmo per lo sport e il calcio in particolare, nel 1947 sono ben sei le squadre che si contendono il campo comunale. Negli anni successivi l’approdo in Serie D, uno dei periodi sportivi più importanti per l’Isola di La Maddalena. Nel 1961 l’Ilva arriva alla finale nazionale dilettanti e, nonostante la sconfitta con il Borgomanero, scriverà un altro pezzo importante della sua storia per l’attaccamento alla maglia dimostrato dagli atleti.

Gli anni ’70 e ’80 vedono la Società sfidare in C2 squadre continentali del calibro di Siena, Pro Vercelli e Pavia ma, nonostante alcune pregevoli partite, fu inevitabile la retrocessione tra i dilettanti.

Dopo l’ennisima promozione, nel 1994 la Società Ilva si fonde con la Polisportiva Maddalena, altra compagine isolana. Nasce così L’Ilvamaddalena 1903 che, ancora oggi, continua a regalare spettacolo e soddisfazioni ai tifosi bianco-celesti della Fossa dei Leoni dello Stadio Comunale Pietro Secci.


Montebello21 ✓ Notice Fonti e Approfondimenti
www.ilvamaddalena.it